domenica 24 agosto 2014

RIBELLIONI DI BAMBINA

immagine presa da web 
Rieccomi con i ricordi......
A pensarci ora che sono adulta e nonna di nipoti grandi,
certi ricordi mi fanno sorridere, ma certe ribellioni le 
trovo legittime per quella età.... 

Ero una bambina di 4-5 anni e mi trovavo nel cortile della 
scuola materna. Non ricordo quali ordini mi diede
la signora che aiutava la maestra, però so che non li gradivo.   Forse non capivo o non giustificavo certo ordini ...
-In quel momento ero appoggiata  con la schiena all'unico 
albero del cortile,  tenevo le mani dietro la schiena e 
con una certa rabbia pensavo

:" vorrei capire perchè gli altri mi dicono quello che 
devo fare;   ma se IO NON VOGLIO!! 
Sono IO che devo decidere se una cosa la voglio fare o no! 
Loro mi vogliono comandare, ma se IO NON VOGLIO!! 
perchè devono essere gli altri a decidere quello che devo fare??":
Mentre avvilita pensavo queste cose, con rabbia pestavo
 per terra il piede e continuavo a ripetermi, :" Ma se
       IO NON VOGLIO??!!!":....

Poi devo aver abbassato la cresta,  se considero come ho vissuto; 
sempre disponibile per i doveri di famiglia fin da ragazzina. 
Però le cose le volevo capire!

Ricordo quando nacque un mio cuginetto,  ero nella cucina dei miei nonni, con mio fratello Giancarlo e i miei cugini Mariella 
e Gianni,  avrò avuto circa 7 anni ed ero la più grande. Se non ricordo male, ero un po' viziata dal nonno Tita, forse perchè 
ero la sua prima nipote. 
In quel momento il nonno era seduto su una sedia e noi 
bambini gli eravamo vicino. Mi meravigliai vedendo che 
il nonno  si asciugava una lacrima. 

." Nonno perchè piangi, non sei contento che sia nato un bambino? 
::lui.. Certo che sono contento piango di gioia, sai,  
questo è il mio primo nipote... 
Battendomi la manina sul petto gli dissi   "...E io???"
allora con tanta tenerezza mi pese in braccio e dopo avermi baciato sulla testa mi disse   :.. cara da Dio, certo che sei 
mia nipote, e facendo il gesto di abbracciarci tutti aggiunse. 
:..siete tutti miei nipoti e vi voglio un bene dell'anima, ma 
questo nipote è il primo che porta il mio cognome. 
Voi siete figli delle mie figlie e portate il cognome del 
vostro papà. 
Anche tu quando ti sposerai cambierai cognome e prenderai 
 il cognome di tuo marito, così pure i tuoi figli  
 non si chiameranno Berzacola, ma porteranno 
il cognome del loro papà;.. 

GRRRRRRR CHE RABBIA!!!!!
 l'ho sentita come una ingiustizia!!     
 Per essere sincera, non la pensavo tanto male!!!
 Vabbèh questa è la tradizione, ma se quando ero molto piccola 
mi rallegrai (e lo ricordo ancora) quando il mio papà mi insegnò che mi chiamo Berzacola come lui, come il suo papà e il suo nonno,  non nascondo che la rivelazione del mio amatissimo nonno, mi indispettì.  

Ciaooooooo caro nonno TITA!!!     










Con un telematico abbraccio auguro un bentornato  
 agli amici  dopo le vacanze che spero siano state 
piacevoli, malgrado le turbolenze del tempo.   
    ciaooooooo bella gente!   
Bruna

Timidamente mi presento