sabato 3 settembre 2011

IL MUGHETTO


 


 




 



 


 


 


LA LEGGENDA DEL MUGHETTO


 


 


 


Il  Mughetto è considerato sinonimo di felicità che ritorna e di portafortuna.



Secondo la leggenda San Leonardo dovette combattere contro il demonio con sembianze di diavolo. 


 


Egli vinse, ma il combattimento fu difficile e le gocce del suo sangue sul terreno si trasformarono in bianchi campanellini.


 


In Francia durante la festa del primo maggio si offre per buon augurio.



Amiche ed amici cari, dopo aver parlato del Ragno,
 passo a parlare di un fiore che mi piace particolarmente,
sia per il delicato profumo, che per la sua semplice eleganza.
Vi auguro una bella giornata ed una domenica gioiosa. Bruna.
ciaooooooooooooooooooo


 

venerdì 2 settembre 2011

RAGNO ARGIOPE FASCIATA

Oggi mi è capitato di fotografare questo ragno. Non amo questo ingegnoso animaletto, ma mi sono incuriosita per conoscere il suo nome e per sapere se e quanto può essere pericoloso per l'uomo, anche perchè si trovava nel giardino dove stavano giocando i miei nipotini.


DSCN3334











 


 




ARGIOPE FASCIATA




 




Nomi comuni: argiope fasciata, ragno vespa
Dimensioni: femmine 2 cm (corpo), 5 cm (leg-span); maschi 1,2 cm (corpo), 3 cm (leg-span); ragnatela 20-30 cm (diametro).

L’argiope fasciata fa parte della famiglia Araneidae, che comprende principalmente ragni tessitori. La colorazione a strisce gialle e nere della femmina (nella foto) imita gli imenotteri aculeati (mimetismo pseudoaposematico), e la rende abbastanza riconoscibile, mentre il maschio, più piccolo, presenta una colorazione uniforme giallastra. La ragnatela ha la classica forma circolare (orbicolare), e presenta una particolare disegno a zigzag, lo stabilimentum (nella foto), dalle funzioni non ancora chiarite.

A. fasciata è una specie prevalentemente diurna: vive in attesa al centro della tela, con cui cattura principalmente ortotteri ed altri insetti alati di dimensioni variabili, mentre durante la notte vengono ricostruite le parti della tela danneggiate. Abbastanza adattabile, richiede solo dei sostegni adeguati per la tela. Dopo l’accoppiamento, la femmina di norma divora il maschio e costruisce 1-3 ovisacchi, ognuno dei quali può contenere fino a 400 uova. In tarda primavera compaiono i giovani, che si disperdono emettendo un filo di seta e facendosi trasportare dal vento (balooning). Lo sviluppo è abbastanza rapido, e gli adulti sono presenti durante il periodo estivo. Ragno scarsamente aggressivo, quando è disturbato fa oscillare lievemente la tela e se la strategia fallisce si dà alla fuga. Il morso, raro, può causare dolore locale seguito da un lieve arrossamento che scompare in poche ore.

Diffusione: tutta l’Europa, ad eccezione della Norvegia e della Svezia settentrionale. Presente in tutta Italia, isole comprese


DSCN3332


 Amici e amiche carissimi, lo so, è un argomento piuttosto insolito per il mio blog. Pur non amando
i ragni, ho ammirato questo potendolo osservare da vicino. 
 Sono stata qualche giorno con i miei nipotini e non nascondo che il vostro passaggio dal mio salotto con i
vostri saluti, mi hanno colmato di gioia. Appena mi sarà possibile, passerò da tutti voi. Ora vi auguro una felice notte ed uno splendido week end. Abbraccione 
con sorrisone e ciaoooooooooooooooooo. Vostra amica Bruna

Timidamente mi presento