giovedì 17 novembre 2011

POESIA PER QUESTA SERA




Cogli questo piccolo fiore



Cogli questo piccolo fiore e prendilo.
Non indugiare!
Temo che esso appassisca
e cada nella polvere.

Non so se potrà trovare posto
nella tua ghirlanda,
ma onoralo
con la carezza pietosa della tua mano
e coglilo.

Temo che il giorno finisca
prima del mio risveglio
e passi l’ora dell’offerta.

Anche se il colore è pallido
e tenue è il suo profumo
serviti di questo fiore finché c’è tempo
e coglilo.



Con un telematico abbraccio saluto titti voi, amici blogger.. ciaooooooooooo

 

9 commenti:

  1. Finalmente dopo una lunga attesa
    si è aperta la tua pagina
    e ho colto il fiore.
    Splendida poesia di Tagore un poeta
    tenero che io adoro. Poesia orientale
    che all'apparenza sembra semplice ma non lo è
    c'è sempre dentro un mondo da scoprire.
    Grazie
    Tutti stanno facendo le valige, chi per iobloggo
    chi per wordpress, altri per blogspot.
    Come faremo a trovarci se non c'è una linea comune?
    A presto carissima
    un sorriso
    un abbraccio
    Chiara

    Ps:Ti mando un pvt con la mia mail...giusto per rimanere in contatto
    non si sa mai.

    RispondiElimina
  2. Tagore è un poeto grandissimo, i suoi versi sanno arrivare al cuore di chi legge!

    RispondiElimina
  3. buonanotte cara Bruna,

    raccolgo un fiore per la nostra amicizia. 

    buonanotte e un abbraccio.

    ciaooo a domani Magda

    RispondiElimina
  4. Bruna grazie per tutti i baci che mi hai mandato,
    entrare nei commenti è sempre peggio
    spesso rinuncio ma ora che ci sono riuscita
    ti lascio un grande abbraccio, evito le immagini per risparmiare tempo, ahahahahaha

    buona domenica cara amica
    ciaooooooooooooooo

    RispondiElimina
  5. Ciao cara Bruna
    buona serata
    sono in montagna e ora fa abbastanza freddo
    la giornata però è stata bellissima il sole era caldo.
    Ora vado a preparare la cena.
    Leggera perchè oggi ho preparato la casola
    con polenta (non nel modo tradizionale, più leggera)
    chiamala un verza stufata con salsiccia e striscioline di lonza.
    Ciao a presto
    un sorriso
    un abbraccio
    Chiara

    RispondiElimina
  6. Ciao carissima Bruna
    ho provato a collegarmi all'indirizzo
    che mi hai dato
    ed eccomi qui,
    sembra di essere ancora in splinder.
    anch'io mi sono iscritta a blospot
    poeisachiara.blogger.com credo...
    non è che ci caèpisca molto
    ha fatto tutto mia nipote
    (è bello avere nipoti -figlia di mia sorella- giovani
    competenti e svelti).
    Prova a venire a trovarmi
    ho gia impostato una poesia
    dedicata alla mia mamma.
    Ora controllerò l'indirizzo e lo aggiungerò
    all'ultima poesia così chi volesse
    potrà trovarmi più facilmente.
    Un abbraccione
    e speriamo di riuscire ad impostare
    ancora fino alla chiusura di splinder.
    Chiara
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE
    per la tua splendida amicizia

    RispondiElimina
  7. Anemoni di montagna, fanno bella mostra di sè alle prode delle abetaie tra muschi e ciuffi di ginestrella. La primavera è ancora lontana, e già la cerchiamo.
    Come è difficile non vivere pienamente il presente? 
    Ora avanti ora indietro, che birichina è la mente, si fermasse una volta a godere di questi istanti.

    RispondiElimina
  8. ciaooo Bruna, siammo ancora nella vecchia casetta..
    sembra che oggi si  cammini ..meno male :-)
    ciaooo a dopo 

    Magda

    RispondiElimina
  9. Ciao Bruna
    sono in montagna
    e, tra la connessione che va e viene
    tra splinder che fa i capricci
    è difficile collegarsi.
    Ora prima di ripartire per casa
    ti mando un saluto
    un abbraccio a presto
    Chiara

    Ps: quando sarò a casa ti scrivo i nuovi indirizzi
    così potremo ancora chiccherare....

    RispondiElimina

Timidamente mi presento