giovedì 26 marzo 2015

UNA SERA


L'altra sera prima di andare a letto, mi sono 
soffermata a guardare fuori dalla finestra. Sarebbe più 
giusto dire che guardavo ma non vedevo.
 La mia testa era altrove.

Certe delusioni pesano: sarà che ad una certa età si è 

più fragili.  
                    LA VITA E' UN DONO! 
Ma in quel"pacco dono" quanti dispiaceri! 
Delusioni, malattie e perdita di persone care con le quali si è condiviso parte della propria vita. 
Si è riso, si è discusso, lavorato e fatto dei progetti;  poi......
patatrach! 
 Quanta nostalgia per la loro mancanza! 
Certe volte è pesante e fa male. 
Come ora che avrei bisogno di parlare con lui che fu marito e compagno di vita. Vorrei confidarmi e sentire il suo consiglio,
 che sapeva infondermi coraggio.  


Però se osservo quel "pacco-dono" non devo essere triste. 

So di essere stata giovane ragazza entusiasta e gioiosa,
nella semplicità.
Posso ringraziare Dio che in quel "pacco ho trovato la forza di affrontare le difficoltà e pure i dispiaceri....

 Che strano ora i miei occhi vedono le luci dei lampioni che prima al cervello non interessavano. 

 Attraverso i vetri le luci le vedo un po' sfocate. Voglio e decido di fare una foto..

Eccola,  si è vero non è limpida, specialmente il faro più grosso non si capisce bene come sia. ahahahah però assomiglia ai miei pensieri di questa sera. Grazie a voi amiche ed amici che mi 
lascerete un saluto. Vi mando un amichevole abbraccio con un sorriso di simpatia. 
Bruna.  ciaoooo

Timidamente mi presento