lunedì 17 marzo 2014

QUANTA CARTA, QUANTE PAROLE!

Amiche ed amici che frequentate il mio "salotto" 
mi sto facendo una domanda e la rivolgo anche a voi.
 Siccome in questi giorni mi è arrivato una specie di 
"malloppo" di carte, scritte fitte-fitte con caratteri 
piccolissimi, per spiegarmi come aggiornare il mio 
conto-corrente in modo vantaggioso.
 Una cosa simile mi è arrivata recentemente, dove mi si 
spiegava i vantaggi che avrei avuto, se avessi stipulato un 
contratto telefonico con un nuovo gestore. 
 Per ogni cosa ci arrivano "plichi"di carte! 
 Ecco la domanda che mi faccio e che rivolgo a voi, con la speranza di ricevere i vostri ragionamenti.

  "In ogni casa ci sarebbe bisogno di un ragioniere? " 
Sono una che non ci sa fare e un po' sprovveduta?
 Oppure è una tecnica usata per scoraggiare le persone
con tutti quei giri di parole e indurle  a fidarsi delle 
frasi tipo, :per lei sarebbe molto conveniente, 
potrebbe risparmiare un tot al mese!!! Mah!!!


 Con questo argomento un po' insolito per i miei post, vi 
auguro una buona e soddisfacente settimana e vi mando 
un mio abbraccione.. Ma per non concludere il post con 
tanto grigiore,  ecco una nota di colore dalla vostra amica 
Bruna. 
ciaoooooooooo


9 commenti:

  1. Bruna secondo me vale la tua ipotesi: scrivono tanto, in piccolo, tanti termini a noi sconosciuti che alla fine ti rivolgi al personale della banca e chiedi consiglio all'addetto a tale servizio.
    E' impensabile che uno si legga tutte quelle parole, io mi scoraggio a priori quindi agisco come ho scritto sopra e valuto.
    Oltretutto io mi innervosisco a vedere quanto spreco di carta e inchiostro fanno, ogni pagina è un pezzetto di albero che perde la vita.
    Buon pomeriggio cara amica.
    Marj

    RispondiElimina
  2. Della carta ne consumano un bel pò,Bruna è una tecnica che usano loro e se qualcuno abbocca tanto meglio..e con le parole imbarbagliano, che alla fine non ci si capisce più niente.Dobbiamo solo sperare di essere belle attente a non cascare nei tranelli che a volte ci possono essere....spesso
    Ciaoo e buon pomeriggio e settimana.
    Un abbraccio
    Magda

    RispondiElimina
  3. Cara Bruna,la pubblicità non la leggo mai,come arriva la cestino ancora chiusa.Quando ho qualche bisogno mi informo e giudico.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  4. Mia carta Bruna
    Ti capisco. Io non ci capisco mai niente e quindi confido in mio marito. In goni caso, non mi fido né delle offerte telefoniche, né quelle che arrivano per posta senza richiesta.
    Sono contenta che tu sia tornata. Grazie delle belle parole che mi hai lasciato nella posta. Purtroppo, non compare nella galleria...e pensare che ci tengo tanto ad avere un tuo commento scritto!! Spero tu riesca la prossima volta.
    Buon inizio di settimana e un bacio affettuoso
    Rosetta

    RispondiElimina
  5. Ciao Bruna, di solito chi scrive o parla troppo ha qualcosa da nascondere e niente da proporre, parlare chiaro è tipico delle persone oneste...
    Buona serata Romualdo.

    RispondiElimina
  6. Fossero solo le carte, e le telefonate a tutte le ore!
    Buona settimana mia cara amica.
    A presto Rakel

    RispondiElimina
  7. Ciao cara Bruna,,sono d'accordo con Romualdo..tutti promettono tutto ma nessuno ti regala nulla!! Vai avanti cosi come sempre!! Anche a me dispiace non poter mettere immagini nei blog degli altri!! Grazie della visita..bacioni

    RispondiElimina
  8. Carissima, eccomi qua nella tua dimora! Scusami per la latitanza dovuta a problemi familiari che pian pianino vanno risolvendosi...
    Concordo appieno con Romualdo: il parlare chiaro è prerogativa delle persone trasaprenti!
    Un abbraccio
    Ros

    RispondiElimina
  9. Carissima, eccomi finalmente a trovarti!
    Una latitanza forzata, la mia, per problemi familiari che via via vanno risolvendosi...
    Concordo appieno con Romualdo, quando sostiene che persone trasparenti non necessitano di scrivere o parlare a lungo...
    Un abbraccio
    Ros

    RispondiElimina

Timidamente mi presento