mercoledì 7 novembre 2012

OGGI DAL BALCONE

Oggi dal mio balcone ho assistito ad un evento che sembrava quasi fiabesco
invece era un funerale per una persona Rom. 
Non sono scesa per scattare qualche foto da vicino, per rispetto al loro dolore. Che meraviglia, nella piazza c'erano più di 20 corone di fiori...
 Dopo la cerimonia religiosa, il corteo si incamminò verso il cimitero spargendo fiori davanti alla carrozza funebre. 
 Ero affascinata e commossa, pur non conoscendo la persona che stava percorrendo il suo ultimo viaggio su questa terra. 
Stavo dimenticando che il corteo era accompagnato anche dalla banda musicale. Perfino il tempo sembrava volesse rendere omaggio con uno splendido sole, che illuminava gli alberi vestiti con i colori tipici della stagione
Amici tutti, spero di non avervi annoiato con la descrizione di questo rito.  Vi mando un mio telematico abbraccio.. Bruna... ciaooooooooooooo
PS. per ingrandire le foto, cliccarci sopra..

20 commenti:

  1. Bruna hai fatto un bel reportage,
    ogni popolo ha le proprie tradizioni e questa sembra una bella festa anzichè un estremo addio alla vita.
    I Rom amano i colori ed anche difronte alla morte sanno esprimere al meglio la loro natura.
    Buona giornata amica cara
    ciaoooooooooo
    Marj

    RispondiElimina
  2. Vedi...ognuno ha le sue tradizioni...molto commovente..dev'essere una tradizione antichissima.
    Buona giornata !

    RispondiElimina
  3. Nonostante si tratti di un avvenimento triste,sono rimasta colpita e nello stesso tempo affascinata nel prendere visione delle immagini che hai postato!!!! Vivono il dolore con una percezione diversa dalle nostra!!!! Sembra una grande festa e non un addio ...Buon proseguimento di giornata accompagnato da un abbraccio... Lella (artemais).......<3

    RispondiElimina
  4. Che foto incredibili, loro hanno la loro tradizione che è sempre una ricchezza per tutti noi.
    Cara Bruna, ho letto il tuo commento e mi sono commossa per le tue parole, per tuo marito "triestino" che hai così tanto amato, e ora illumina il tuo cammino dal cielo. Hai quattro figli, una bella famiglia. Io ho solo due figlie ;)
    Intanto le foto sono belle anche così, con la descrizione, anch'io uso il tuo metodo, più dei collage.
    Se vuoi provare a fare collage, questi sotto, sono i due siti che uso di più. Quello del mio ultimo post è questo qui sotto, lo scarichi in un attimo, è free:

    http://www.collageitfree.com/

    L'altro è questo, un programma online..niente da scaricare, solo che non si può utilizzare tutto, perchè alcune funzioni e scelte più vaste sono (premium), si pagano. Comunque è sufficiente per fare tante cosucce.

    http://www.kizoa.it/

    Se mi vengono in mentre altri programmini online ti darò il link.

    Un grazie per il tuo commento e la tua gentilezza. :) Bacioni

    RispondiElimina
  5. A quante pare dal tuo balcone osservi molto!!
    Cmque i Rom fanno spettacolo di tutto, pensa che per un matrimonio vanno avanti una settimana!!
    Brava Bruna!! E' sempre interessante..baciottoli!

    RispondiElimina
  6. Molto bello il post, ma molto belle anche le foto. Che si sia trattato di un personaggio di rilievo o che i loro funerali siano sempre così?
    In uno degli ultimi funerali a cui ho assistito nel mio paese ho notato un particolare:- il prete non usciva a benedire la bara prima che entrasse in chiesa (forse aveva avuto un impedimento) tanto che uno dei portantini si era avviato per chiamarlo. Allora mi è venuto alla mente il passato:- quando morire in casa propria era la normalità (molti anni fa) il funerale col prete, partiva dalla casa del morto e andava in chiesa; quando poi i morti arrivavano dall'ospedale, si andava ad inizio paese per accoglierli e accompagnarli in chiesa; poi sulla piazza ed infine sulla porta. Eh si! c'è una bella differenza! Tempi moderni! Ciaoooo. Gaetano.

    RispondiElimina
  7. carissimi Marina- Mary- Lella- Saray- Anna e Gaetano sono contenta che
    abbiate apprezzato questi post, piuttosto singolare. Vi ringrazio per i commenti che mi avete lasciato. Sono d'accordo con voi, è giusto mantenere le proprie tradizioni. Per rispondere alla domanda fattami da Gaetano, non credo che il defunto fosse stato in vita, una celebrità. Non è la prima volta che dal balcone assisto ad una cerimonia di questo tipo.. Tanti anni fa vidi un funerale sempre di un Rom, che arrivarono una infinità di macchine da ogni parte d'Italia. Lo sfarzo era indescrivibile. Ho saputo poi che il defunto era stato una personalità importante.. Per quanto riguarda il sacerdote, è uno che vive con loro, italiano e naturalmente, cattolico. Quanto racconti delle usanze, questi particolari non li ricordo.. Ciaoooooooooooooo bella genteeeeee vi mando un telematico abbraccio... Bruna

    RispondiElimina
  8. Bruna che bel post, ogni popolo ha le sue usanze,
    sono sempre cose che danno una certa emozione, la musica, la carrozza i cavalli..
    Ciaoo amica e grazie per averci fatto vedere questo che non avevo mai visto
    Un abbraccio anche a te.
    Magda

    RispondiElimina
  9. PERO' da quante prospettive lo hai filmato. E' strano il tuo balcone.

    RispondiElimina
  10. Ciao Bruna
    secondo tentativo
    il primo non è riuscito
    è andata via la linea.
    Mi sono commossa per quanto
    bello possa essere un funerale
    una tradizione la loro che riescono
    ancora a manterere. Mette i brividi
    non tanto per il funerale in se,
    ma per quanto amore, passione
    hanno queste persone.
    Un abbraccio un sorriso
    a presto cara Bruna

    RispondiElimina
  11. VEDI è tutta questione di linea internet....
    ciao a presto
    un sorrriso un abbraccio
    Chiara

    RispondiElimina
  12. E' un avvenimento triste che però i Rom celebrano in modo particolare, rendendo omaggio al defunto con moltissimi fiori, addirittura vedo una carrozza trainata dai cavalli, come nelle fiabe !
    Sembra quasi un voler accompagnare il defunto nel suo ultimo viaggio in maniera festosa.
    Ciao carissima Bruna .

    RispondiElimina
  13. Mia cara
    Ho osservato e ammirato le tue foto che non credo sia stato facile da scattare. Eri lontana dalla scena. Ma tu sei riuscita persino a seguire il carro (nel vero senso della parola) per alcuni tratti della strada. I defunti, loro li tengono molto in considerazione. Quando vado al cimitero, di fronte alla lapide dei miei genitori, ci sono due lapide di Rom. I fiori sono così numerosi...con aggiunta di vasi per terra, che non si può passare. Il custode ha dovuto proibire di lasciare vasi lungo il corridoio.
    Mia dolce amica...questo periodo sono molto occupata...sempre per la casa di Simona.
    Tornerò a raccontare altri particolare.
    per ora ti mando un grosso abbraccio
    ciaooooooooooooooo

    RispondiElimina
  14. Caspitolina, Bruna cara, che immagini speciali sono mai queste?...

    Non sapevo delle usanze dei Rom per i propri Defunti e da quanto vedo c'è amore e rispetto evidenti, cose che nella nostra 'civiltà' si sono andate a snellire o a perdersi addirittura...

    A Napoli, il carro funebre è trainato da cavalli, ai giorni d'oggi, pressocchè solo nel caso di camorristi morti e tanto più il Defunto è 'importante' nella malavita...tanti più cavalli vengono utilizzati...

    In tempi addietro i cavalli venivano utilizzati per tutti...


    Grazie sempre per le belle informazioni che ci dai con i Tuoi post, mia cara Amica!

    Un abbraccio e ciaoooooo
    Angela

    RispondiElimina
  15. sembrano immagini tratte da un vecchio film , non sapevo di qst usanza davvero molto suggestiva, un abbraccio a te e cmq una preghiera per il defunto...

    RispondiElimina
  16. Comunque belle le foto. Anche io ho assistito a funerali di zingari e sono veramente spettacoli da non perdere. Per loro è come una festa di nozze. E tale è per noi cristiani: l'unione della sposa allo Sposo.
    Miriam, la mia amica nigeriana, mi ha raccontato quanto tempo ci è voluto per fare il funerale alla madre: sei mesi. Bisogna che tutti i parenti si mettano d'accordo e partecipino alle spese della grande festa in onore del defunto.Ciao. Buona serata.
    (Puoi scurire la scritta? Non leggo i commenti.)

    RispondiElimina
  17. E' la prima volta che vedo un funerale così!
    Praticamente una festa.
    Sei stata brava a riprenderlo.
    Ciao cara Brunella, anche oggi sole ☼
    Ti abbraccio!♥

    RispondiElimina
  18. Mi è capitato di assistere a un funerale Rom: proprio qui a Novara è morto,parecchi anni fa, il re degli zingari. Ti puoi immaginare lo sfarzo! Per giorni abbiamo camminato su di un tappeto di petali di rosa. Erano tutti vestiti a festa e chiaccherando o cantando seguivano la carrozza. Ora, c'è un loculo con scritta e decorazioni (vaso e altre cose) in oro massiccio.
    In Provence, dove una volta all'anno si ritrovano tutti, e precisamente a Le Sainte Marie de la Mer (non vorrei sbagliarmi!)ci sono dei rituali fantastici. Meritano di essere visti! Buona giornata Bruna.

    RispondiElimina
  19. Hai fatto bene invece avoler condividere questo piccolo momento!
    Un salutone e tante belel cose come sempre!

    RispondiElimina
  20. Buona domenica Bruna
    ciaooooooooooo
    Marj

    RispondiElimina

Timidamente mi presento