sabato 11 settembre 2010

=SONETTI=






 


















Amo il pezzo di terra che tu sei,
perchè dalle praterie planetarie
altra stella non ho.
Tu ripeti la moltiplicazione dell'universo.

I tuoi grandi occhi sono la luce che possiedo
delle costellazioni sconfitte,
la tua pelle palpita come le strade
che percorre la meteora nella pioggia.

Di tanta luna furon per me i tuoi fianchi,
di tutto il sole la tua bocca profonda e le sue delizia,
di tanta luce ardente come miele nell'ombra

il tuo cuore bruciato da lunghi raggi rossi,
così percorro il fuoco della tua forma baciandoti,
piccola e planetaria, colomba e geografia.

=sonetti d'amore di Pablo Neruda=







mercoledì 8 settembre 2010

FIORI


...
   Amo tutti i fiori, però per i fiori di campo ho
 una predilizione speciale.
 Mi fanno tenerezza e mi danno tanta gioia che
in qualche momento è stata talmente forte,
da farmi sentire un dolore al cuore per l'emozione.
Sogno di correrci in mezzo felice con il mio uomo.
Se li osservo mi sembrano tanti amici allegri e
contenti quando l'aria li fa avvicinare e sfiorare
altri fiori dai colori diversi.
Anche noi, amici, siamo diversi, sia per il colore
della nostra pelle, sia per il carattere o per
altri motivi. Però abitiamo tutti nello stesso
globo, nella stessa terra... Vi abbraccio con la
mia amicizia, (virtuale ma sincera) Bruna..
ciaoooooooooooooo



Timidamente mi presento