lunedì 6 aprile 2009

FIGLO DI FRATELLI !!!


              Figli di fratelli, cioè cugini.  Quando si  è bambini, si gioca insieme ai cugini che abitano vicino. Quando si diventa adulti ci si vede nei vari matrimoni e con il passare degli anni, solamente per i funerali degli zii, che purtroppo uno alla volta se ne va. così è la vita.  In queste tristi occasioni, a noi capitava di ripetere sempre la stessa frase :" Dobbiamo organizzare di trovarci per trascorrere una lieta giornata e raccontarci le nostre cose":  L'anno scorso una mia cugina.Luciana, armata di buona volontà, organizzò l'incontro e ci trovammo in un ristorante in collina. Eravamo tutti cugini dalla parte paterna. Ma altri 4 fratelli, figli di una sorella dei nostri padri, si unirono a noi. Ci fece fare una bella risata, Gianna, la maggiore, dicendo :" Il nostro cognome è diverso dal vostro, però siamo stati per 9 mesi nella pancia di nostra madre, quindi portiamo anche noi lo stesso sangue:" !!!!!!!! Siccome la festa è risultata stupenda, abbiamo deciso di farla diventare una tradizione. Ecco che ieri abbiamo ripetuto l'incontro.  Prima di tutto abbiamo festeggiato la ricorrenza delle palme e ci siamo scambiati il ramoscello di ulivo. Poi ci siamo recati in un agriturismo per un ottimo pranzo. Eravamo una trentina. Chiacchiere e risate a non finire, con la gioia dell'affetto che ci lega.
  terminato il pranzo, abbiamo fatto un bel coro, come si usava una volta dalle nostre parti.
tra l'altro ci sono delle belle voci nella parentela.  
Non sono mancate le foto, anzi!  Poi baci e abbracci a non finire......
Cari amici, capisco che non dico cose di grande interesse, ma essendo contenta, mi viene spontaneo raccontarlo agli amici ,anche se "virtuali". 
Ripensando alla gioia che avevamo ieri, per stare insieme, mi viene in mente un vecchio e BRUTTO proverbio, :"parenti-serpenti":       Sarà, forse, quando ci sono soldi e altri beni da spartire che nascono rancori, invidie e odio????? Se è così ,preferisco non aver niente e che anche tra i miei figli l'unica ricchezza che possiamo lasciare in eredità, è amore, rispetto e onestà. 
 Se volete dire il vostro parere, mi farà piacere.   Per ora vi abbraccio e vi auguro una buona settimana.... Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo.....Bruna        

                                                                                         

24 commenti:

  1. Carissima non devi mai dire che scrivi cose non interessanti! Tu non sai come è piacevole leggere e vivere il tuo entusiasmo quando descrivi queste belle rimpatriate con i parenti ,con i quali non ci si vede spesso.Chissà perchè, in genere ,con i cugini dalla parte materna, si è più uniti,invece con quelli paterni ci si perde di vista.Io, come dici tu , giocavo e passavo la mia infanzia insieme a loro ,poi crescendo ci siamo visti solo ai funerali.Ti racconterò di un fatto accaduto a me da poco con una mia cugina nel pvt, per evitare di dilungarmi nel commento e per non incentrarlo su di mè.Bene Bruna dolce continua a scrivere di questi sani avvenimenti che riempiono il cuore e l'anima di chi legge e a tè che lo scrivi.Un bacione

    RispondiElimina
  2. BRUNA leggerti è sempre un piacere......Buona giornata LELLA.

    RispondiElimina
  3. Cara Bruna, la dimostrazione che i soldi non servono a niente ce l'abbiamo adesso, dopo lo sfacelo del terremoto ad Aquila, (l'ultima scossa mezz'ora fa sentita benissimo anche qui) persone che hanno comprato casa, attivita' ecc..con 20 secondi tutto perso... Non siamo nulla su questa terra, e le qualita' del rispetto per noi stessi e per gli altri, la bonta' e l'umanita' sono le qualita' che ci permettono di brillare ...buona serata un bacione ciaoo

    RispondiElimina
  4. P.S. comunque il detto parenti serpenti, io lo trovo giusto...almeno per le esperienze che ho avuto...ciaooooo

    RispondiElimina
  5. Ciao Bruna, si le scosse le ho sentite tutte, la prima notte mi sono svegliata all'improvviso ed e' stato terribile...a Roma di solito non sono mai cosi forti e ho immaginato che nell'epicentro era successo qualcosa di terribile, ma non fino a questo punto...l'Aquila si trova a due passi da qui e ci sono stata tante volte, conosco qualche persona...ma meglio nn parlarne, e' un tasto molto dolente...

    Purtroppo i parenti come hai detto tu se ci sono interessi diventano serpenti, comunque nei momenti di difficolta' ho sentito vicini molto piu' gli amici...grazie del saluto e ti auguro serena notte ciaoooooo un abbraccio


    RispondiElimina
  6. Ciao Bruna passa una serenissima Pasqua!!!!

    a te e a tutta la tua famiglia Auguri!!

    RispondiElimina
  7. CIAO BRUNA,Ti auguro una S. PASQUA piene di serenità insieme alla tua famiglia CIAO

    BACIONE.

    RispondiElimina
  8. Non siamo nulla,nella frazione di un secondo la vita cambia ,cara bruna il terremoto mi ha scioccato,non sarà una lieta Pasqua,io ho rinunciato al pranzo pasquale,pensando a tutti i morti del terremoto,passa la voglia. Ti voglio bene e ti mando un grosso bacione

    RispondiElimina
  9. Ciao Bruna Grazie!!!

    Buon tutto come dici tu!!!

    RispondiElimina
  10. Ciao Bruna cara, io anche non ho fatto niente di che a Pasqua, siamo stati insieme a mio fratello e la bambina...vero il terremoto e tutte le vittime ci hanno sconvolto a tutti purtroppo...la forza della natura inquieta, ma dobbiamo avere il coraggio e la forza di andare sempre avanti. Capita a volte di non avere voglia di scrivere e quel senso di apatia, ma vedrai che ti passa presto, sono solo momenti che capitano un po a tutti...un abbraccio forte forte ciaooooo a prestissimo Cris

    RispondiElimina
  11. Buon fine settimana BRUNA .UN abbraccio.LELLA

    RispondiElimina
  12. noi siamo ancora a quella fase,

    "dovremmo organizzare una cena tra cugini......"

    di zii ne sono rimasti solo due,

    magari al prossimo funerale....

    no, è un post molto bello e fa riflettere,

    grazie

    RispondiElimina
  13. Ciao Bruna

    come uno scherzo??? Lo spettacolo è andato benissimo

    ma io nn ho recitato

    ma aiuto i miei attori a are tutto cio' che si fa in teatro e tu lo sai

    vestiti, memoria tempi di entrate....

    non ho messo foto perchè nn le ho ancora scaricate, c'è nè una piccola nei media prima dello spettacolo

    Abbiamo fatto 2 atti di Cecov!!!! ciao cara

    RispondiElimina
  14. L'Acquaiolo e il Cavaliere delle Dame!!

    Anche tu sei frizzante!!

    IL 5 e 6 Maggio siamo di nuovo in scena con un testo scritto e cantato da mio regista!! Ciao

    RispondiElimina
  15. Io adoravo tutti i miei cugini,giocavamo ed eravamo felici,ancora oggi siamo in contatto e ci vogliamo bene. La nuova generazione e parlo della mia famiglia non si comporta in questo modo,si dimenticano e diventano dei perfetti estranei e questo mi dispiace.Bruna scrivi dei post bellissimi su tematiche vere e profonde. Un bacione

    RispondiElimina
  16. BUONA GIORNATA BRUNA...UN ABBRACCIO.

    LELLA.

    RispondiElimina
  17. A me piacciono ed interessano molto i tuoi racconti! Trovo sia una cosa bellissima ritrovrsi e condividere un sorriso....e tu riesci a renderci sempre partecipi delle tue gioie e dei tui ricordi oltre che del tuo presente.

    Sei una persona dolcissima....

    RispondiElimina
  18. Bruna immaggino che sia triste!!

    E' la vita!!!

    Buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  19. Ciao Bruna ma ti immagini!!!! Magari fossi io, ma accontentiamoci su!!! ciaoooo

    RispondiElimina
  20. Ciao BRUNA,BUON INIZIO SETTIMANA.UN BACIO DA LELLA.

    RispondiElimina
  21. CIAO BRUNA ,COME VA???????

    SPERO TUTTO BENE!!!!!!!

    un caloroso saluto.BUONA SERATA.

    LELLA.

    RispondiElimina
  22. Passo per lasciarti un saluto affettuoso

    RispondiElimina
  23. Ciao BRUNA,spero che tu stia meglio.Ti mando un affettuoso abbraccio.

    LELLA.

    RispondiElimina
  24. Parole sante.

    Ieri con 2 mie cugine paterne ci siamo viste al cimitero per ragioni "burocratiche"

    E gg fa è morto un mio zio 99 anni dalla parte materna e con le mie cugine/i la solita frase storica"Cerchiamo di vederci per una pizza"....

    Ma chissà quando sarà?

    Lucia.

    RispondiElimina

Timidamente mi presento